lunedì 31 gennaio 2011

Deodoranti ecobio

Buon pomeriggio a tutte!
Direttamente dal mio lettone dopo una domenica sotto effetto paracetamolo, sento l'urgenza di scrivere questo post, che dedico a Vi di Bellezza ecobio fatta in casa, mia maestra, e a Federica di My Beauty Tools, mia concittadina che proprio oggi mi chiedeva la mia esperienza in merito.
Mentre il passaggio all'ecobio mi è stato se non soft, addirittura entusiasmante per certe "voci" della cura della persona.... per quanto riguarda le ASCELLE no, ve lo devo dire.
Chiarisco subito che sono notoriamente una che suda poco e tendo a "osservarne gli aspetti negativi" (puzzare, in dialetto cagliaritano FRAGARE) più tardi rispetto alla media delle persone.
Quindi ciò che segue non va letto sotto la voce "eh, ma chissà che ascella selvaggia c'ha questa qui!".
No, non è questo il caso... e grazie all'anonimato che ho difeso su questo blog credetemi: se lo fossi non avrei mai avuto problemi a dirlo :D
Il mio approccio coi deodoranti DAVVERO ecobio è iniziato fine estate scorsa, col deodorante Auchan che ho recensito qui. Sono riuscita a finirlo solo con l'arrivo dell'autunno e usandolo il weekend in cui, non dovendo stare a lavoro 9h filate, potevo rinfrescarmi quando cominciava a cedere....
E' stata dura, io venivo da deodoranti tipo Infasil, che INCI alla mano fanno paura, ma vi giuro che io a fine giornata ero quasi fresca come appena messo... certo, con tutto quell'alluminio cloridrato e le ghiandole tappate, ovvio!
A quel punto l'italiano medio avrrebbe gettato la spugna, tentativo fatto, ma sarebbe tornato al sicuro...
Io no! Ho cercato online ed ho trovato come alternativa ecobio la pietra d'allume di potassio, suggerita da LaDamaBianca di Recensioni Cosmetiche qui.
Mooooooolto meglio! Complice l'arrivo di temperature accettabili, finalmente andavo a lavoro senza paranoie e lasciando traspirare meglio le ghiandole.
Certo, bisogna essere preparati al fatto che stiamo parlando di deodorazione nel senso stretto del termine, quindi l'effetto freschezza del profumino dei deodoranti non c'è, ma una volta che l'ascella diventa collaborativa... mettere 2 gocce di profumo (o acqua profumata) compensa abbastanza bene...
Ma la mia ricerca non era ancora finita, visto che sospetto che l'efficacia sarebbe scemata con l'alzarsi della temperatura e la maggior sudorazione, ahimè...
Su Promiseland, il forum di Fabrizio Zago, leggo che l'allume di potassio è si molto meglio dell'alluminio cloridrato, ma interferendo con l'attività delle ghiandole, va visto come un blando antiodorante, invece che deodorante, per cui non lo si può considerare pienamente rispettoso dell'organismo.
Come vero deodorante, che quindi non interferisce con l'organismo, ma agisce a livello epidermico per evitare i cattivi odori, consigliavano l'uso del bicarbonato.
Io avevo visto delle ricette per deoranti simil cremino di Lush, quindi solidi con burri idratanti, ma non avendo a disposizione tutti gli ingredienti, rimandavo la sperimentazione del bicorbonato...
Quando un bel giorno Vi posta questa ricetta. Telepatia pura!
Mi sono procurata un paio di oli essenziali e vai di spignatto :)
Primo inconveniente: il bicarbonato, specie saturando l'acqua, tende a sedimentarsi nel flacone e, purtroppo, anche nello spray :( Al terzo spruzzo era già incastrato!
Ero abbastanza sconfortata, come ho raccontato anche a Vi, perchè non avevo altri spray, quindi l'ho travasato, ma senza aspettative, nel flacone roll-on del deo Auchan, convinta che sarebbe fallito, visto che era un flacone per prodotti densi, invece il mio spignatto era liquido.
E invece miracolo: funziona!
Ovviamente nell'applicarlo non lo metto mai a testa in giù, sennò perderei tutto il contenuto, ma non è affatto un problema... e soprattutto, prima di ogni utilizzo, lo agito per 10sec energicamente.
Unico inconveniente, ma minore, è che nell'agitare e applicare esce un pò di liquido e dopo 1 settimana si crea appena di patina di bicarbonato intorno al tappo... ma una sciacquata ed è come nuovo.
Ma veniamo all'efficacia: funziona!
Intendiamoci, mai quanto il "tappa-ghiandole", ma io mi ci trovo meglio che con l'allume di potassio, e considerato che è anche IL più sano, la trovo una vittoria già di per sè :)
Importante: tutto ciò va letto consiederando che siamo in inverno... la prova ESTATE UMIDA CAGLIARITANA mette in ginocchio anche certi tappa ghiadole, quindi vi aggiorno su come procede la sperimentazione del deo al bicarbonato e non escludo a priori di dover tornare a malincuore ai deo tradizionali.
Ma già farlo 1/4 dell'anno, lo considero un buon compromesso da regalare al mio organismo, no?

P.S. Una versione acquistabile, sia per INCI che per prezzo, è il deo Suhada, se mi decido ad andare alla Lidl per vedere se lo portano...

22 commenti:

Misato-san ha detto...

se non sbaglio la Suhada e' arrivata a dicembre, ma non so che prodotti... essendo una di quelle robe stagionali non puoi mai contarci.

Io uso il deodorante alle proteine della seta di Bottega Verde... Lola approved ^^

Virgola ha detto...

aiuto,la questione deodorante è sempre un dramma...non credo che a cagliari troverai ancora suhada perchè già alla fine della settimana in cui erano usciti i prodotti erano già finiti!
Comunque ti devo ringraziare per aver consigliato lo shampoo ecor...LO AMO!!! ^_^

LaDamaBianca ha detto...

Trovare un deodorante ecobio che funzioni è difficilissimo. Diciamo che spesso bisogna scendere a dei compromessi, proprio per evitare di ricadere negli "ammazza-ghiandole". Sono contenta che tu abbia trovato un giusto mezzo. Un abbraccio.

Vi ha detto...

Gioooo ma cosa dici?? mica sono la tua maestra!! :D se dici così mi imbrarazzo! (e comunque grazie...anche per avermi citata *.*)
sono contenta che funzioni su du te e che ti trovi bene, peccato che io mi sono sensibilizzata, per ora alterno allume e un deo di the body shop (inci non male). Ma hai mai pensato di gelificarlo un pò con la pectina quella per la marmellata? (forse sto dicendo una cretinata, eh?)
OT: ma quindi tu e Federica vi conoscete? che bello! anch'io vi voglio conoscere fanciulle!!! facciamo un raduno di bloggers?? ^^

Beauty Tools ha detto...

Allora...qui lo ammetto, lo sottoscrivo e pitturerò tutti i muri...questo post lo desideravo come la pizza il sabato sera! Giò che dire, nonostante il tuo malessere da mille e una febbre, hai fatto un bellissimo post...per cui io ti sono debitrice di almeno 10 sebadas! Grazie anche per la menzione alla tua concittadina casteddaia :-P
"Vi" è un portento è vero...e voglio assolutamente e spudoratamente seguire la sua ricettina del deodorante!...A tal proposito sto aspettando lo stipendio per poter fare un acquisto di olii essenziali da Aromazone...senza lesinare sugli idrolati!
Io al contrario tuo sudo molto, fortunatamente non sono una FRAGONA perchè sto sempre lì a controllare e rimediare. Però...però..solo noi sappiamo cosa ci aspetta tra giugno e agosto...nella nostra città, al sole. E' più terrificante di qualsiasi colossal americano sulla fine del mondo.
OT: ma Vi è di Cagliari?!??!

Giovanna ha detto...

@Misato-san: ma quante ne sai?!? Grazie, mi segno subito quello BV ;)
Per la Suhada avevi ragione, Virgola mi diceva proprio quello :(

@Virgola: grazie, mi ha risparmiato un viaggio a vuoto alla Lidl, che non mi viene proprio di passaggio, ecco :)
Dai, quindi ti sei trovata bene? Sono contenta, sai, per quanto a me piaccia, mi rimaneva il dubbio fosse un'esperienza soggettiva...

@LaDamaBianca: esatto, santa pazienza (come direbbe mamma) e accettazione dei compromessi, credo che sia una formula vincente applicabile non solo alle ascelle :D

@Vi: ma scherzi, mi pare il minimo ;)
Chissà, magari mi sensibilizzo anche io, vedremo... ti dirò, per ora credo che continuerò così, però mi segno l'opzione gelificante se si presentasse l'esigenza, grazie...
Io e Federica ci conosciamo virtualmente, per ora, e l'essere concittadine nonchè "buffone inside", ha fatto scattare un certo feeling :D
Credo che la tua battuta del raduno abbia fatto venire a entrambe un dubbio amletico all'unisono: ma tu.... SEI DI CHIAGLIARI???? Credo di no, ma per un attimo ci hai fatto sognare (io e lei tramavamo già come fregarti le chiavi di casa per svuotarti l'armadietto della piccola spignattatrice)

@BeautyTools: potrei uccidere per le sebadas, tu sai come comprare la mia felicità, donna!
Io gli oli essenziali li ho presi in erboristeria, pagati di più, ma se aspettavo di fare l'ordine da AZ... non ti dico cosa avrei sotto alle ascelle :D
Ora, immagina quelle ondate di caldo a luglio, di lavorare SENZA aria condizionata in un ufficio senza aerazione con 34°C... hai letto bene :( Io l'ho vissuto!
HAHAHA, anche io quando ho letto il commento di Vi l'ho pensato, vediamo che ci risponde... ma non credo, purtroppo!

Beauty Tools ha detto...

"SEI DI CHIAGLIARI????" mi si stanno ancora agitando i lardominali dalle risate!!!!

MaryMakeup ha detto...

felice che funzioni, ma l'unica cosa che mi lascia un po' così è l'uso di così tanti olii essenziali...

PolvereDiStelle ha detto...

Il tuo blog mi piace moltissimo! Ti seguo volentieri!
Se vuoi ricambiare il Follow o semplicemente dare una sbirciata ti aspetto!
http://polveredistelle-makeup.blogspot.com/

Giovanna ha detto...

@BeautyTools: :D :D :D
Hai visto, ti faccio pure fare pilates gratis ;)

@MaryMakeup: se ti lascia perplessa per la varietà, tranquilla, anche io ne metto solo 2 (lavanda e limone), mentre se è la quantità, se temi una sensibilizzazione, basta ridurre il numero di gocce.
Io non avendo mai usato OE prima, ho messo molte meno gocce nello stesso quantitativo d'acqua...

@PolvereDiStelle: ciao! Mi dici cosa ti piace in particolare del mio blog? Quali post?

Virgola ha detto...

sì sì,per ora è il migliore tra quelli ecobio che sto provando...grazie ancora! ^_^

Vi ha detto...

@ Gio e Federica: XD allora, no, non sono di CHIAGLIARi, sto sull'altra isola ;) la proposta indecente sul raduno di beauty bloggers l'ho buttata lì così, tanto per...ma so che non si può fare (almeno non facilmente!)...però sognare non costa nulla :D
il mio armadietto ringrazia per il complimento e dice, se vi serve qualcosa, di farglielo sapere :)
ma cosa sono le sebadas?
ma i pensavo che anche da voi si raggiungessero i 40° d'estate, solo noi siamo sti sfigati? a volte (più raramente) purtroppo sale anche di più, 42, 45° al sole...è orribile :( penso a quei poveri turisti che vengono dai paesi freddi tipo Germania, Scandinavia, Inghilterra e si ritrovano nel forno a microonde, strade roventi, acqua bollente che esce dai rubinetti, poveri!!

@ Gio: non è detto che ti sensibilizzi, anzi! usalo pure senza problemi se non ti irrita, e tanto di guadagnato alla faccia dei sali d'alluminio!!

@ MAryMakeup: gli oe si possono tranquillamente omettere, la loro funzione è solo quella di potenziare l'effetto antibatterico ma il ruolo fondamentale lo svolge il bicarbonato :)

Giovanna ha detto...

@Vi: eh, vedi, mi ricordavo bene, allora!
Le sebadas/seadas/sabade (potrei continuare con un nome per ogni comune sardo, che fa e difende la sua versione) sono uno dei tipici dolci sardi: un raviolone di pasta fresca contenente del formaggio fresco lavorato, che si frigge e si cosparge generalmente di miele, ma anche zucchero... che dire, noi sardi la trattiamo un po' come moneta insulare, talmente ci piace :D
Allora, io ti parlo di gradi all'ombra, anzi, dei gradi dentro al mio ufficio. Ovviamente fuori si raggiungono temperature superiori, al sole i 40/45° credo si raggiungano in molti posti, ma non ho mai visto in nessuna previsione meteo 40° nella mia città, che io mi ricordi... anche perchè già a 36° si sentono notizie di vecchietti infartati, a 40 temo l'infarto verrebbe anche a me :(

Il Giardino di Arianna ha detto...

Complimenti per il post! Condivido il tuo commento sull'allume di potassio... in inverno funziona...in estate...mmm...
Io avevo provato anche a polverizzare l'allume (in realtù si era polverizzato cadendo in bagno...) e mettendolo in uno spruzzino con acqua e o.e. di tea tree (antibatterico) e lavanda (per il profumo) e mi sembrava funzionasse di più! mai provato il bicarbonato, invece...

Giovanna ha detto...

Ciao e grazie :)
Anche il mio si sta staccando dalla base e prevedo un crollo a breve, e in effetti ricordo dei deodoranti coi cristalli di allume da mettere "ammollo".
E' probabile che così si sciolga molto di più di quanto riusciamo a fare passando la pietra nelle ascelle, che spiegherebbe il fatto che sia più efficace... lo farò di sicuro!
Lavanda ce l'ho, il tea tree è uno dei prossimi OE che volevo prendere, anche per tutti gli altri utilizzi che ne posso fare.
Bene, ho molte alternative da sperimentare, grazie anche a te ;)

Des ha detto...

Questo post è oro, come aveva fatto a sfuggirmi? Moolto bene, ora finisco quelli che ho, due tradizionali e due quasi totalmente naturali, poi provo anch'io lo spignatto! io ho avuto una pessima esperienza con quello di lush solido, non ricordo il nome, ma è riuscito a fare puzzare di capra una che non puzza mai... secondo me agevolando la sudorazione anche in quantità boh!

Daniela Gì ha detto...

Mi metto in coda fra quelle che aspettano lo stipendio per l'ordine aromazone, -8 :D
Da provare, of course!
Sto usando l'antiodorante neutro di Fitocose e poi spruzzo il profumo sui vestuti, che non è il massimo ma non ho abiti firmati che possa rovinare :D

Vi ha detto...

mmh sembrano buoni da come li descrivi, peccato che a me non piaccia il formaggio XD
cmq meno male che almeno abbiamo il mare vicino...solo quello ci salva! bacio! :)

JennyGateau ha detto...

ciao! ^__^ complimenti per questo articolo, vedo che non sono la sola a vivere un'odissea da deodorante!! :D attraverso la tua segnalazione sono giunta alla ricetta del deodorante oli essenziali + bicarbonato, voglio proprio provare!! ti seguirò!
grazie e a presto!

Anonimo ha detto...

To make things easier and help you make savings, various newspaper
services have invented the scheme of Newspaper
subscription deals. Some Local News papers/journals/
tabloids/Magazines focus on regional happenings and
target local audiences/ readers. Hamas itself would believe it can
take over the entire movement, making it more violent against Israel
and aggressive toward other Palestinians", says Barry Rubin in a commentary on UPI. Generally Tuyetkegel Blognic could be consisted of any types such as social, economic, political, art, cultural, terrorism, suicides, religious, health, technology, science, business, marketing, and disaster news. Even though they are made of metal, they are smaller in size, able to fit on counters or end displays.

My blog: click here

Anonimo ha detto...

In the US, we still express this as cubic inches, feet,
or yards. Make sure that you don't end up with a look of patches by checking to see that the glitter falls all the way around the edges of a newly-painted area. However, both the methods have their own pros and cons.

My web-site :: concrete

Anonimo ha detto...

Instead, put grass clippings to use as mulch for your garden.
Owning a regular lawn mower does not mean you have to give up on mulching your yard; you just
have to be willing to do some work. Depending on the density
of the mulch, one should lay two to six inches
of mulch over topsoil in the vegetable garden.

Posta un commento